Compagnia >

    Le sfide che affrontiamo

Il mondo permetterà al Partito Comunista Cinese di dettar legge nel campo delle arti?

Con sede a New York, Shen Yun performing Arts è stata fondata da praticanti della Falun Dafa nel 2006. La missione della compagnia è quella di usare le arti dello spettacolo per riportare in vita l’essenza della cultura cinese, considerata tradizionalmente una civiltà di ispirazione divina. Dal momento che il PCC è ufficialmente un regime ateo, ha paura della libertà di espressione che questa compagnia gode in Occidente.

Nel 1999, il Partito Comunista Cinese (PCC) ha iniziato una campagna persecutoria contro la Falun Dafa, una disciplina meditativa che si fonda sui principi di verità, compassione e tolleranza (Cos’è la Falun Dafa?). Mentre i praticanti della Falun Dafa in Cina continuano a subire orribili abusi, il Partito ha esteso la sua persecuzione fuori dal Paese. Come analizzeremo in questo articolo, ciò include le molestie nei confronti di Shen Yun.

Perché il PCC interferisce con i praticanti della Falun Dafa fuori dalla Cina? L’obbiettivo primario è quello di impedire loro di rivelare al mondo la tragica realtà della persecuzione, ma questa non è l’unica ragione. Il Partito sta anche cercando di infiltrarsi nella società occidentale per manipolare l’opinione della comunità internazionale riguardo alla Falun Dafa. Di seguito i principali canali che il PCC usa:

  • “Speriamo che tutti qui seguano le istruzioni dell’Ambasciata”, dice Mei Ping, ambasciatore cinese in Canada, ai rappresentanti delle associazioni degli studenti.
    Associazioni degli studenti cinesi:Nei campus universitari in tutto il mondo, le associazioni degli studenti cinesi sono sotto la diretta supervisione delle ambasciate e i consolati cinesi, e ricevono sostegni finanziari da essi. I rappresentanti delle associazioni degli studenti agiscono come portavoce per le ambasciate e periodicamente effettuano missioni per ordine del PCC, ad esempio delle campagne di disinformazione.
  • Il console generale di New York in un incontro d’affari locale.
    LE ASSOCIAZIONI COMMERCIALI CINESI:Allettati dalla prospettiva di vantaggi economici, alcune associazioni d’affari cinesi all’estero si sono messe sotto il controllo delle ambasciate cinesi e hanno intrapreso diverse azioni per conto del regime comunista. Un tipico esempio è rappresentato dalla serie di crimini d’odio che hanno avuto luogo nei pressi del quartiere Flushing di New York nel 2008 ai danni dei praticanti della Falun Dafa: in quell’occasione, il Console generale era presente sulla scena incitando all’odio e indirizzando personalmente la gente a molestare gli altri, portando ad attacchi fisici contro i residenti locali che praticano la Falun Dafa.
  • Da capro espiatorio a strumento di propaganda: durante la rivoluzione culturale, il PCC ha etichettato Confucio 'il bastardo numero uno'.
    Gli Istituti Confucio:Gli Istituti Confucio sono una delle principali iniziative di propaganda all’estero da parte del PCC. Il regime gestisce attualmente oltre 300 istituti in 93 Paesi, pianificando di raggiungere mille istituti nel 2020. Ufficialmente affiliati al Partito Comunista, gli Istituti Confucio sostengono di essere luoghi di apprendimento e di scambio culturale, ma in realtà sono una parte fondamentale della nuova immagine pubblica del regime. In queste istituzioni in Occidente, è il PCC che determina cosa insegnare e cosa no. Queste scuole hanno dimostrato di essere un ambiente per indottrinare gli studenti con la versione della storia, della cultura e dell’attualità del Partito, evitando qualsiasi menzione alla violazione dei diritti umani, ai massacri e alle pulizie etniche.

I. I tentativi sistematici del PCC di sabotare Shen Yun

Fin dalle prime esibizioni di Shen Yun, la compagnia ha dovuto superare le interferenze del PCC, mentre il Partito ogni anno cambiava le sue strategie di sabotaggio:

Il primo anno

Quando l’appena nata Shen Yun era al suo primo anno, il PCC ha inviato circa 60 compagnie di spettacolo nel mondo per competere con Shen Yun nel tentativo di rendere impossibile la sua sopravvivenza finanziaria. Eppure, dal momento che il pubblico di Shen Yun è entrato direttamente in contatto con la vera cultura cinese, la popolarità di Shen Yun e la sua reputazione è cresciuta rapidamente.

Il secondo anno

Durante il secondo tour di Shen Yun, il PCC ha richiesto alle compagnie di spettacolo cinesi di unirsi alla sua campagna per competere contro Shen Yun, permettendo a chiunque fosse in grado di esibirsi di viaggiare all’estero. L’obiettivo principale era quello di battere sul prezzo Shen Yun. Spesso, gli spettacoli in competizione erano allestiti negli stessi luoghi in cui si sarebbe esibito Shen Yun durante lo stesso esatto periodo. Ancora una volta il risultato è stato il fallimento di molti tentativi e uno sperpero di risorse nazionali.

Il terzo anno

Durante il terzo tour mondiale, il PCC non ha solo inviato le diverse compagnie, ma ha anche ordinato alle ambasciate e ai consolati nel mondo di fare pressione sui teatri. Così i suoi rappresentati hanno contattato, scritto e fatto visita ai teatri negli Stati Uniti, in Asia e in Europa esortandoli a non firmare i contratti con Shen Yun o annullando gli accordi esistenti. Sono arrivati al punto di minacciarli che, se i direttori dei teatri non li avessero ascoltati, le relazioni politiche ed economiche con la Cina ne avrebbero sofferto. Nei Paesi liberi, questo tentativo è stato per lo più considerato uno scherzo. I contratti non sono quasi mai stati annullati e anche questa strategia è fallita.

Il quarto anno

Durante il quarto anno di tour di Shen Yun, il PCC ha tentato una nuova tattica: organizzare le persone per fingersi praticanti della Falun Dafa. Queste persone inviavano lettere dai contenuti deliranti e privi di senso ai teatri per dare una cattiva impressione di Shen Yun e della Falun Dafa. Tuttavia i teatri, avendo già collaborato con Shen Yun da diversi anni, avevano un'idea chiara dello spettacolo e della Falun Dafa. Il risultato? I teatri si sono fatti una pessima impressione del PCC, mentre gli spettacoli di Shen Yun sono continuati regolarmente.

Il quinto anno

Con il quinto tour di Shen Yun, avendo visto il fallimento delle precedenti tattiche, il PCC ha raggiunto livelli ancora più infimi. I pullman di Shen Yun sono stati manomessi; in un’occasione il taglio era stata fatto nel pneumatico anteriore di una corriera in modo tale da non sgonfiarsi immediatamente ma esplodere sotto l’alta pressione del tragitto in autostrada; fortunatamente è stato scoperto durante un controllo. Questa strategia ha provocato solo un fastidio ma nessun grave problema.

Nonostante l’impiego di queste tattiche multiple, il PCC non è stato in grado di fermare le esibizioni di Shen Yun. Ora la compagnia gira il mondo, esibendosi in più di 100 città ogni anno con la maggior parte degli spettacoli che registrano il tutto esaurito. Ci viene detto che Shen Yun ha fatto scalpore e partecipare allo spettacolo è diventata l’ultima tendenza. Forse dopo aver letto questo articolo, un maggior numero di persone saranno interessate a vedere uno spettacolo di Shen Yun e scoprire perché uno dei Governi presumibilmente più potenti del mondo abbia così paura di una compagnia di arti dello spettacolo.

II. Manipolare gli studenti cinesi per ingannare gli artisti non cinesi

Dal momento che la domanda degli spettacoli di Shen Yun è aumentata,  Shen Yun è naturalmente cresciuta in termini di dimensioni e sta continuamente reclutando nuovi artisti, in particolare talentuosi laureati delle accademie d’arte.

Per cercare di interferire con la crescita di Shen Yun, le ambasciate cinesi e i consolati hanno specificatamente tenuto incontri con le associazioni degli studenti cinesi negli Stati Uniti e in altri Paesi. In questi incontri, forniscono agli studenti cinesi all’estero preparati documenti di disinformazione sulla Falun Dafa e su Shen Yun. Con questi giovani studenti, i rappresentanti del regime comunista tengono un atteggiamento del tipo: “Noi rappresentiamo la nostra madre patria, per cui ci prendiamo cura di voi e vi diciamo queste cose per il vostro bene. Anche voi potete aiutare il nostro Paese contro coloro che stanno cercando di metterci in imbarazzo”.

In questo modo, non solo instillano bugie e odio tra gli studenti cinesi, ma approfittano anche del loro patriottismo per diffondere falsità nei Paesi occidentali. Cercano di ingannare gli artisti non cinesi, provocando in loro fraintendimenti e una cattiva impressione di Shen Yun. Questo ha impedito a volte ad artisti talentuosi di fare parte di Shen Yun, facendogli perdere una grande opportunità.

III. Le reali vittime sono coloro che vengono ingannati

Più di 200.000 cinesi studiano all’estero.
Mentre in Cina sono stati riempiti dell’odio del Partito nei confronti della Falun Dafa attraverso i media di Stato, l’istruzione statale e gli incontri di persona con i funzionari prima di viaggiare all’estero, adesso che sono fuori dalla Cina, molti di questi studenti stanno consciamente o inconsciamente diffondendo queste bugie; spesso non sono nemmeno consapevoli di come sono stati manipolati per credere a quello che loro fanno.

Dopo aver sentito le menzogne riportate dai propri compagni di scuola cinesi, molti altri studenti sono facilmente ingannati. Se non hanno i mezzi finanziari per assistere agli spettacoli di Shen Yun, è ancora più difficile per loro scoprire cosa è in realtà Shen Yun. Così spesso credono ciecamente a quelle falsità.

Ma lo sviluppo di Shen Yun può creare così tante opportunità per questi talentuosi studenti per mostrare le loro doti sulla scena mondiale e, allo stesso tempo, aiutarli a raggiungere una sicurezza economica. Soprattutto sotto l’attuale recessione, quando un numero sempre maggiore di compagnie dello spettacolo si stanno avviando alla bancarotta, lavorare per Shen Yun può essere una grande opportunità. Eppure, purtroppo, questi studenti non cinesi sono stati ingannati dal Partito Comunista della Cina, e non ne sono nemmeno consapevoli.

IV. Cosa è la Falun Dafa?

Verità Compassione Tolleranza

Sia la Cina che l’Occidente  hanno una lunga storia di artisti che hanno integrato la spiritualità nelle loro opere. Oggi, gli artisti di Shen Yun seguono questa tradizione, traendo ispirazione dalla disciplina spirituale della Falun Dafa.

La Falun Dafa, conosciuta anche come Falun Gong, è un sistema di auto coltivazione che combina antichi insegnamenti cinesi con esercizi di meditazione. Il libro principale, scritto dal fondatore della Falun Dafa – il Signor Li Hongzhi – è lo Zhuan Falun, che insegna ai praticanti a vivere secondo tre principi universali: Verità (Zhen 真), Compassione (Shan 善) e Tolleranza (Ren 忍).

Praticare la Falun Dafa è molto più di una semplice meditazione, è uno stato mentale orientato verso il miglioramento di sé stessi e verso l’attenzione agli altri. Queste qualità si sono radicate nelle vite di molti artisti di Shen Yun ed emergono naturalmente dalla loro espressione artistica.
Continua a leggere per saperne di più sulla pratica e perché rappresenta una parte così importante nell’esperienza di Shen Yun.

La riscoperta di un’antica pratica

La Falun Dafa possiede un’eredità culturale che risale a migliaia di anni  quando esisteva sotto forma di insegnamenti tramandati in segreto da maestro a discepolo per generazioni. È stata introdotta al pubblico nel 1992 quando il suo fondatore, il Sig. Li Hongzhi ha tenuto la prima serie di conferenze sulla pratica nella sua città natale di Changchun, nel Nord-Est della Cina.

Nei due anni seguenti, ha viaggiato in tutta la Cina (e in seguito anche in Francia e in Svezia) tenendo analoghi seminari di nove giorni per più di 50 volte. Nel corso degli anni successivi, l’interesse nei confronti della pratica è salito alle stelle, alimentato dal passaparola sui benefici morali e fisici che porta; il Ministero cinese della Salute e dello Sport stimò che in Cina nel 1999 più di 70 milioni di persone praticavano la Falun Dafa.

 

Persecuzione

Il 20 luglio 1999, migliaia di praticanti sono stati arrestati e la persecuzione è ufficialmente iniziata.   Arresti di massa sono seguiti alla confisca di ogni tipo di materiale legato al Falun Gong. Contemporaneamente è stata lanciata una campagna di propaganda a livello nazionale.

Come ha potuto accadere una tale persecuzione? Jiang Zemin, l’allora presidente del Partito Comunista Cinese, si è sentito minacciato dall’enorme numero di praticanti. Nonostante gli insegnamenti della Falun Dafa non avessero alcun elemento di opposizione con il Governo, Jiang si è sentito minacciato da quest'antica pratica spirituale considerandola un nemico pubblico e trattando i praticanti come una minaccia. MOSTRA ALTRO >

Sinistra: Alcuni praticanti in piazza Tiananmen picchiati da poliziotti in borghese e trascinati nei furgoni della polizia.

Il coraggio della fede

L’obiettivo del Partito di sradicare la Falun Dafa attraverso la violenza si è rivelato inutile.  
I praticanti in Cina hanno risposto alla persecuzione con azioni pacifiche: esibendo striscioni in piazza Tiananmen, facendo uscire di nascosto lettere dai campi di lavoro forzato, lasciando volantini alle porte di notte. Con grande rischio per sé stessi, si sono attivati per esporre le menzogne e raccontare alla gente la verità sulla persecuzione che queste persone innocenti devono affrontare.

Sinistra: Un praticante alza uno striscione giallo in piazza Tiananmen. I caratteri cinesi riportano “Verità, Compassione, Tolleranza”.

Ispirato, il team artistico di Shen Yun sta portando in scena in tutto il mondo queste storie, descrivendole attraverso il canto e la danza. Il coraggio che trapela da questo messaggio di speranza ha commosso gli artisti di Shen Yun così come il pubblico.   (Scopri altro: La danza di Shen Yun 2011 “Nessun rimpianto”)