Visualizza come articoli

“Si è come trasportati, se vuoi, dalla tradizione. Ti rendi conto che stai guardando in migliaia di anni di storia incredibile… in un breve lasso di tempo, sei portato in millenni di informazioni. Mi piace! Molte cose mi hanno toccato il cuore. Credo che molte venissero dalla grazie, c’è un enorme grazia nell’intera cosa. Tutti trasudano grazie e nobiltà e, francamente, le cose di cui il nostro mondo ha più bisogno. Viviamo in un mondo che non mostra molto queste cose. Allora si arriva qui e si ha una boccata d’aria fresca. Ti viene ricordato il potenziale di quando gli esseri umani fanno cose buone… Incredibile, quello che ho trovato molto interessante nella musica e che c’erano momenti nella musica che mi ricordavano alcuni brani della musica americana occidentale con cui sono cresciuto. Sono stato colpito dalla connessione tra la musica asiatica, la musica cinese e alcuni tipi di musica occidentale che abbiamo scritto negli Stati Uniti. Le somiglianze mi hanno molto colpito. Ho apprezzato in particolare l’uso degli strumenti cinesi che sono stati usati anche insieme all’oboe e al clarinetto. La fusione di Oriente e Occidente è magica.”

Freddie Ravel, Compositore e musicista nominato al premio Grammy