Visualizza come articoli

“Coreografia molto elegnate, musicalità molto elegante, arte molto elegante. Un'esperienza davvero toccante... Quello che ho trovato straordinario in Shen Yun è stata la fusione di strumenti cinesi e occidentali che siamo soliti sentire nelle orchestre sinfoniche. La combinazione è stata molto piacevole... I due soprano, hanno cantato con una voce molto piena, molto piacevole. Il modo in cui ci hanno regalato la loro esibizione è stato molto lucido, entrambe avevano una voce molto potente... Lo consiglio a tutti quelli che ancora non lo hanno visto, andate a vedere questo spettacolo.”

Scott Harris, bassista della Virginia Symphony Orchestra