Visualizza come articoli

“La bellezza era assolutamente divina. Era al di là di quello che potevo sentire, ho usato tutti i miei cinque sensi, ma avevo bisogno di altri; sorprendente! E la cosa che mi è piaciuta di più è che è tutto fuso insieme. Se on avessi voluto vedere lo spettacolo, come ho fatto, avrei potuto semplicemente sedermi e lasciare che i colori si fondessero insieme, perchè lo sfondo si univa alla musica, che si fondeva con i costumi, che si fondeva con la danza, quindi tutto era di un altro livello. É un po' come nel design, dove si hanno diversi livelli di progettazione, era proprio così, diversi livelli di bellezza. Mi è piaciuto molto!”

Anastasia Athans, direttore creativo