Perché Shen Yun non può esibirsi in Cina?

Ironia della sorte, Shen Yun pur celebrando in tutto il mondo la cultura tradizionale cinese, non può esibirsi proprio in Cina.

Non solo: in Cina non si potrebbe affatto assistere a un’esibizione simile. Gli artisti di Shen Yun sarebbero più che felici di esibirsi in patria, ma il Partito Comunista Cinese non lo permette. Nonostante in Cina esistano numerosi spettacoli apparentemente ispirati alla cultura tradizionale, dopo decenni di campagne politiche volte a sradicare questo patrimonio culturale, hanno tutti perduto la propria essenza.

Uno degli aspetti che rende unico Shen Yun è infatti che, oltre all'arte e alla bellezza, onora proprio l'essenza spirituale della civiltà cinese: principi come l'armonia tra il Cielo, la Terra e l’Umanità sono al centro della rappresentazione scenica, ed è proprio questo l’aspetto delle tradizioni cinesi che il regime comunista vuole distruggere. Il Partito Comunista Cinese vede la rinascita di questa cultura (e quindi anche Shen Yun) come una minaccia, per questo non consente alle compagnie di Shen Yun di esibirsi.

Per Shen Yun, inoltre, l'arte non deve essere un mero mezzo di diffusione di bellezza e cultura, ma deve avere anche un risvolto umanitario. Ogni anno Shen Yun dedica infatti almeno un brano di danza a un tema molto delicato in Cina, qualcosa che nessun artista ha mai osato affrontare: la persecuzione del Falun Gong (vedi più in basso).

Riteniamo che questa sia un problema della massima importanza e che debba essere reso noto; e questa è un’ulteriore motivazione per cui non possiamo esibirci in Cina. Nel frattempo, cresce il numero di cinesi che possono raggiungere Taipei, Tokyo, Los Angeles e altre città del mondo per assistere a Shen Yun, come il numero delle persone che ci scrivono esprimendo la speranza che presto Shen Yun possa esibirsi in Cina.